Medias

Caratteristiche tecniche

CHITARRA CLASSICA JEROEN HILHORST DOPPIA TAVOLA SUPER-CONCERT PICEA – OLANDA

Contattateci per avere più informazioni su prezzi e disponibilità
CHITARRA CLASSICA JEROEN HILHORST DOPPIA TAVOLA
Tavola armonica : Doppia tavola abete rosso/abete rosso con un supporto interno in faggio
Fasce e fondo : Fasce e fondo in Ziricote massello rinforzato in cedro e palissandro di Rio per le fasce
Manico : Ebano massello con due anime in grafite
TastieraTouche : Rialzata in ebano
Meccaniche : GOTOH 510
Diapason : 64
Peso : 3,4 kg
Poggia-braccio :

Articoli

Le doppia tavola di Jeroen sono uniche per via della loro potenza ed offrono un’ampia tavolozza dinamica. Questa chitarra classica  è tipica dell’abete rosso perché le 2 tavole, nonché l’incatenatura, sono in abate rosso… una chitarra classica destinata a migliorare… non osiamo immaginare cosa diventerà.

Commenti

Le chitarre classiche doppia tavola di Jeroen sono uniche per la loro potenza. Non conosciamo nessun’altra chitarra classica di una tale qualità che sia così potente. E i concertisti come Rémi Bouchet l’hanno capito bene. Una chitarra classica destinata al concerto ed alla musica da camera così come al chitarrista che voglia più materia sonora ed una dinamica più estesa per maggiori sfumature. E con un timbro sonoro superbo. La 115 offre una tavola esterna in abete rosso ed una concezione interna rivoluzionaria.
L’avete certamente capito: è una chitarra classica esigente che permetterà al suo proprietario di esprimersi quasi senza limiti…
Tradizionalmente le chitarre classiche doppia tavola sono leggere e con una struttura simile alle chitarre classiche tradizionali. In questo caso è tutto il contrario: la chitarra classica pesa più di 3 chili con corpo/fasce/manico concepiti per non assorbire l’energia della tavola e favorire così un sustain ed una proiezione ai massimi livelli. La doppia tavola apporta lo spessore sonoro, delle note pastose che prolungano l’impressione di potenza.
Jeroen innova e opera delle scelte che sfidano la liuteria tradizionale con il solo obiettivo di conservare l’eleganza sonora di una chitarra tradizionale di grande qualità e competere con il pianoforte.
Rémi Bouchet, prodigio canadese, suona le chitarre di Jeroen liberando una presenza eccezionale.
Tra le sue innovazioni:
- tavola composta da 2 tavole in abete rosso e incatenatura in abete rosso collegate tra loro con un materiale composito nomex con un supporto interno in faggio… l’incatenatura in abete rosso permetterà alla chitarra di aprirsi ulteriormente con il tempo
- il fondo è in ziricote massello rinforzato all’interno con del cedro ed una barra di ebano
- le fasce, anch’esse in ziricote massello, sono rinforzate in palissandro indiano.
- il manico è in ebano ed è rinforzato con 2 anime in grafite

Tutto il corpo, compresa la meccanica (i cilindretti in plastica sono sostituiti da cilindretti in alluminio), è pensato per evitare qualsiasi assorbimento di energia.
Il risultato è fenomenale.